sabato, novembre 29, 2008

PETITE CHANSON DE GESTE


Sarò sciocca  e forse ingenua, ma secondo me una notizia come questa ne vale cento delle più pessime: chè a me il mare fa paura in assoluto, ma credo che ci voglia un gran coraggio per uscire fra onde di dieci metri per salvare delle persone, e proprio quelle persone di cui le massime autoritrà dello Stato stanno dicendo peste e corna da mesi, e che stanno cercando di far odiare da tutti. E uscire, e poi tornare in porto, e poi uscire di nuovo, che c'è un altro barcone. 
Altro che sciapò... io ho scritto a republikit palermo, che almeno gli facciano arrivare tutta l'ammirazione di cui sono capace. Fatelo anche voi, se vi pare: a me sembra il minimo.
 A volte il Paese che ha bisogno di eroi ne può essere orgoglioso.

2 commenti:

e. ha detto...

Ma grazie.
E' una storia bellissima, questa qui, per il lunedì mattina.

Anonimo ha detto...

che bravi i pescatori, gente che siamo abituati a immaginare ruvida e poco propensa agli slanci affettuosi e che, come spesso accade per la gente così, nasconde un cuore d'oro. E che bello che la gente di lampedusa stesse ad aspettare sulla banchina, ad applaudire.. kiri