venerdì, novembre 14, 2008

MONSONI E DEGRADO


Anche se fossi dell'umore, avevo già smesso nel Prima di commentare l'incommentabile , e francamente ora non ho voglia di altre tristezze da voltastomaco.
Però, siccome non si può parlare sempre della stessa cosa, dopo i topi la Natura ha offerto un altro diversivo a questo blog: mentre io e l'uomobarbuto stavamo qui bel belli nel mio studio silenzioso, come una coppia vittoriana che lui legge e lei si dedica alla corrispondenza, un rombo cupo ha rotto il silenzio.
E ci sarebbe da chiedersi perchè l'abbiamo riconosciuto subito come rumor di frana, noi e i vicini, visto che credo che pochi di noi abbiano mai sentito una frana, ma fatto sta che avevamo ragione. La collina di fronte, brooumm, si è sgretolata via di tutto un pezzo per la pioggia di questi giorni: e tutti noi lì a guardare, e a tirare un sospiro di sollievo perchè non era il nostro tetto.
Sempre più, questi "quartieri alti" assomigliano ai rioni di cui denunciavo i problemi quando facevo il collaboratore di cronaca minuta: "Via hamelin invasa dai topi", "Crollano massi in via franetti".
Poi, vista di giorno, la frana non sembra neppure granchè -nè risultano interventi in proposito, devo dire - ma se io fossi nella case sulla collina tanto tranquillo non sarei.

Però tanto tranquilla non sono neanche così, perciò chi sono io per giudicare? Il verdetto di possibile cura si precisa sempre di più, e dato sì che piacevole non è le lacrime scorrono abbundanti e vengono interrotte dal benedetto umorismo macabro (ma anche da abbracci, o poesie o dolcezze).
Gli amici, in compenso, ormai non si contano più: sono ben due le amiche ritrovate dopo anni di silenzio reciproco, ed entrambe preziose. Il topopalla manda commenti genialmente nonsense e quiz che occupano la mente, la talpa belle immagini di mostre (il palloncino dice di più di mille parole, sì) e gidibì mi lascia libri aperti a canzoni importanti e commenti una volta tanto senza ironia; e poi c'è la polemica su tolkien, e aleks, e l'amicae. e compagnamber che si preoccupano di fare commenti intelligenti: bacchettate, ragazze, non riuscireste a esere stupide neanche volendo. Ecco, non so, forse è noioso, per chi legge, ogni volta questo elenco: ma non ho altro modo per dirvi che vi voglio un sacco di bene. e che la collina frani pure, se deve, voi siete ben più importanti

3 commenti:

e. ha detto...

Ma quanto umorismo stupido sei capace di tollerare, intanto che ti curi?

Perchè io ci avrei da farti un regalo...Ma forse è troppo anche per l'unorismo stupido :-))))

lastreganocciola ha detto...

sai, un umorismo più stupido di quello che mi ha propinato l'esistenza stessa è difficile trovarlo... e mi hai incuriosito, ovviamente. sarà una cosa come la e. bionda :-) ?

lanessie ha detto...

ma lo fai un post sulla mia idea dei films? così facciamo il toto cineforum con i lettori..!