sabato, novembre 15, 2008

ORPO...


Ho fatto la mia, e scusate se anche questa volta sono un po' monotematica. Ma fatto sta che mi ha telefonato la dottoressa per farmi scegliere la gradevole cura - sì, quella che immaginate, of course, in cui ci sono più cocktails possibili - e mi ha detto che il tempo di somministrazione si misura in ore. Mai più l'avrei pensato, e una sola domanda mi è venuta alle labbra:"Ma si può leggere?" La tipa è rimasta tanto sconcertata che ho dovuto spiegarle il senso della question: sa, i libri, quelle cose lì. Quando ha capito è scoppiata a ridere, ma certo che si può. Solo dopo aver messo giù il telefono mi sono venute in mente le domande peggiori e forse più classiche, ma ormai era andata. Immagino di aver aggiunto un'altra figura da alieno alla mia collezione.

E, in ogni caso, la Nessie ha avuto un'idea migliore: quella del cineforum privato, come quelli che l'amicae. si faceva nel suo lavoro solingo. ma io solinga non sarò, mi si dice con mio grande conforto, però il mio povero accompagnatore dovrà sorbirsi i miei gusti perversi in fatto di cinema: commedie anni'40, film in costume tratti dai classici (Jane Austen è il top, ma li ho visti tutti), qualche punta di demenziale, e il comico quando fa ridere davvero. Senza escludere un po' di trash, ma a vedere quello non riesco mai a convincere nessuno - "Donne amazzoni sulla luna"giace da anni lì sullo scaffale. Insomma, si aspettano proposte e prestiti, direi. e in cambio avrete piccole recensioni, se riesco.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

io ho un mini lettore dvd portatile con lo schermo se può servire e il fidanzo ha tantissimi film....
H

Aleks ha detto...

Mi è spuntato un sorriso: sono assolutamente certo che avrei fatto la stessa domanda e la stessa figura da extraterrestre. Sarebbe stato senza alcun dubbio il mio primo pensiero: Si può leggere?

L'idea del cineforum è eccellente. Sono persino andato a vivere da solo per poterla realizzare... con i coinquilini presenti era troppo complicato riunire gli amici.

lastreganocciola ha detto...

@H: dovresti chiedere a ness se è esattamente quello che veva in mente in lei, penso di sì. nel caso, un prestito sarebbe bello, se te non ti serve per un po'. idem per i film, se in mezzo ai tantissimi scovate le commedie e quelli da ridere... Grazie!

Anonimo ha detto...

Detto tra noi, per "Donne amazzoni sulla luna", 'sti 500km li faccio...

;-)

e. ha detto...

Cazzarola, G. ci ha tutto il decalogo di Kieslowski. Però è in videocassetta...C'è nessuno che sa trasportarlo nei divuddì???

lastreganocciola ha detto...

@anonimo: ci conto! visto che nopn vedo nessun film in solitudine, sono riuscitaa vederne solo un terzo, poi mi hanno impedito di proseguire. :-(

@e.: so' gnurante, desso vado a vedere Kielowsky che mi è ignoto. ma mi sembra uno sbattone tarsportare da cassetta a dvd: o no?

puntoggi ha detto...

eh, sbattone, è sbattone. ci vuole videoregistratore e computero con scheda d'acquisizione. e ma però ci ho anche un certo qual numero di divvuddì. che taluni potrebbero anche piacerti. tipo "furore" o "irma la dolce" o "harvey" e financo "ventimilaleghe sott'imari". e trash, quanto ne vuoi. tu dimmi titoli. io ti dico se cèlo... (o anche il contrario). anche se le meglio cose le ho su videocassetta... comunque, mi casa, su casa! :-D

lastreganocciola ha detto...

grazie, gipunto. escludo lo sbattone, nel caso me li presti per casa su cassetta. non so harvey nè ventimila leghe (ma non fa paurissima la piovra giganta? sul libro sì, almeno una quaranticinquina di anni fa), ma gli altrri due celo. E' che i titoli manco uno ne so, sfigata me, bisogna fare che tu me li dici e io ti dico questo sì questo no. se ne hai voglia, parti dalle commedie inglesi e francesi, dài. ma se non hai tempo non ti angustiare, che un po' di scorta negli scaffali c'è.