mercoledì, febbraio 04, 2009

URLA E BIANCHEGGIA IL MAR

non so se biancheggi, ma urlare urla, lo sento dal mio studio in questa serata grondante di pioggia e di angosce e di pensieri cupi. 
Uno di quei momenti in cui si vorrebbe avere il tasto "avanti veloce": chè "indietro" no, non lo si vuole nè lo si può pensare - eppure. 
Ma almeno poter saltare i momenti così, quelli in cui, come disse una persona saggia, "l'immaginazione è sempre peggio della realtà". 
Sapendo che la realtà, dal canto suo, mica scherza.

2 commenti:

Stakanov con la febbre ha detto...

Non era che la realtà ha più fantasia di noi?

Boh, forse era un'altro saggio...

e. ha detto...

Strega, ma perchè non telefoni alla buonavecchiaziaema in quelle serate così che biancheggiano e urlano?
Io c'è.